Trattamento dell’Acne

L’acne è un disturbo dell’epidermide caratterizzato dalla presenza di brufoli e comedoni sul viso. Quando la pelle produce sebo in eccesso, questo si accumula nelle ghiandole pilosebacee così da otturare il pro da cui fuoriesce il pelo. I follicoli quindi si ostruiscono e l’accumulo di cellule cheratinizzate ricche di melanina dà origine ai punti neri. Tra le varie sostanze intrappolate nei follicoli ci sono anche i batteri ed in particolare il Propionibacteriumacnes. Questo batterio, che vive normalmente nei follicoli, prolifera in maniera eccessiva quando si accumula il sebo in quanto batterio anaerobio (che vive cioè in assenza di ossigeno). Le sostanze metabolizzate ed escrete da questo batterio irritano l’epitelio follicolare fino a causarne la rottura, con la conseguente determinazione delle manifestazioni infiammatorie superficiali come le papule (che non contengono pus) e le pustole (che invece contengono pus) fino ad arrivare a manifestazioni infiammatorie a livello più profondo come cisti e noduli. L’acne interessando soprattutto il volto può influenzare profondamente la vita di relazione, in particolar modo durante l’età adolescenziale, periodo critico per lo sviluppo e la definizione della propria immagine e della propria personalità, motivo per cui è bene curarla nel modo più appropriato. - Luce Pulsata. Questo trattamento determina l’eliminazione progressiva dei microrganismi responsabili dell’acne, nonché la stimolazione di fibroblasti che permettono di riparare e rigenerare i tessuti della cute. - Microdermoabrasione. È una tecnica sicura e delicata che cancella gli inestetismi acneici con l'aiuto di un aspiratore e di una polvere minerale. - Ossigenoterapia. Questo trattamento consente di ossigenare l’epidermide favorendo l’eliminazione dei batteri responsabili dell’acne.